Da geht noch was! - Optimieren einer Hifi-Streaming-Kette

C'è più! - Ottimizzazione di una catena di streaming hi-fi

Recentemente sono stato invitato a una sessione di ascolto a casa dal nostro stimato cliente e amico Thomas Paszti. Volevamo confrontare diversi DAC e amplificatori per cuffie nella sua catena e ovviamente goderci la musica.

È stato uno di quegli incontri personali che apprezzo e amo così tanto, in cui parli ad altri amanti della musica del nostro più grande hobby e ti diverti.

Quando sono arrivato da Thomas, sono stato accolto calorosamente da lui e sua moglie e davanti a una tazza di buon caffè abbiamo parlato brevemente delle nostre passioni per l'hi-fi e la fotografia: la moglie di Thomas è un'appassionata fotografa di paesaggi.

Poi abbiamo salito le scale per la "Man Cave" di Thomas, o stanza della musica, dove lui coltiva il suo hobby.

Thomas ha recentemente acquistato da noi un Ferrum Hypsos (alimentatore intelligente), che ha portato il suo Burson Conductor 3XR a nuovi livelli. Dopo che Thomas ha testato a casa il nuovo e pluripremiato amplificatore per cuffie Ferrum OOR, questo alimenterà le sue cuffie d'ora in poi. È in arrivo un DAC R2R adatto (HoloSpring 3).

Poi Thomas mi ha mostrato tutte le altre ottimizzazioni che aveva fatto nella sua "catena" negli ultimi anni e devo dire che sono rimasto impressionato dal fatto che tu possa ancora ottenere alcuni suonano fuori con piccoli accorgimenti!

Così ho chiesto a Thomas di mettere a disposizione di altri utenti le sue conoscenze accumulate e di pubblicarle nel nostro blog. Quindi - eccoci qui! 🙌

Ottimizzazione di una catena di streaming hifi

Posizione iniziale

Alcuni anni fa sono passato da un sistema hi-fi di altoparlanti alle cuffie, un meraviglioso Final Audio D8000, più un amplificatore per cuffie DAC Burson Conductor 3XR.

Volevo riprodurre musica sul mio laptop, quindi il mio rivenditore ha consigliato il servizio Qobuz (https://www.qobuz.com/ch-de/discover) come piattaforma di streaming. Quello fu l'inizio della mia escursione nella tana del coniglio dell'audio del computer.

Poiché non avevo una connessione Internet Ethernet nella mia stanza della musica, ho semplicemente ricevuto il segnale musicale con il mio smartphone e l'ho trasferito al mio laptop Apple tramite un hotspot WLAN. L'app Qobuz è stata installata su di esso e ho passato il segnale musicale dal laptop tramite cavo USB al DAC (convertitore digitale-analogico) del mio amplificatore per cuffie DAC.

Quella era la mia catena originale e lo ero abbastanza felice di poter godere della vasta collezione musicale di Qobuz con una buona qualità.

Schema 1

Schema: catena di streaming cellulare-PC-DAC

Didascalia: L'invio del segnale Qobuz tramite 5G dal telefono cellulare al laptop tramite un hotspot WLAN non è stato ancora in grado di sfruttare appieno il potenziale del sistema.

Ma c'era qualcosa che non andava proprio bene. Quando il mio amico ha portato il suo lettore musicale mobile con i dati strappati dal CD (16bit/44.1kHz) e lo ha collegato al mio DAC, lo streaming via Qobuz suonava sempre un po' peggio in confronto. Anche quando stavo trasmettendo in streaming una registrazione a 24 bit/96 kHz, che dovrebbe essere superiore alla qualità CD a 16 bit/44,1 kHz.

Non c'era molta musica ad alta risoluzione da ascoltare e il mio amico continuava a infastidirmi dicendo che la trasmissione del segnale via cavo era sempre la scelta migliore. Ho sempre sorriso e ho detto che nel mondo digitale sono solo zeri e uno, quindi il tipo di trasmissione del segnale è privo di errori e non può avere alcun impatto sulla qualità della musica. Neanche vicino!

Ma ho dovuto sperimentarlo io stesso ed è di questo che parla questo riassunto del mio viaggio, l'ottimizzazione della qualità audio nello streaming musicale, dal wall box al DAC.

Ma vorrei sottolineare che non tutto ciò che descrivo qui come ottimizzazione si basa sulle mie scoperte. Ho provato molte cose io stesso, ma ho anche ricercato molte conoscenze ed esperienze su Internet, in articoli specialistici o nei rapporti di audiofili nei forum online.

Alcune delle ottimizzazioni erano da sottili a impercettibili o appena percettibili, altre erano così chiare che rimani stupito dopo le prime battute. Ecco perché non voglio descrivere ogni cambiamento nei suoi effetti sonori in dettaglio e con parole fiorite come "immagini spaziali olografiche" ecc.

Queste modifiche possono anche avere effetti diversi a seconda della catena e della qualità dei componenti. Vorrei incoraggiare più persone ad attuare alcune delle misure da sole, a sperimentare ea fidarsi delle proprie orecchie. Ma posso garantirti una cosa: farai progressi significativi e otterrai di più dalla tua catena di riproduzione in streaming di quanto tu possa immaginare.

WLAN rispetto alla connessione Ethernet

Con gli ammonimenti del mio amico che mi risuonavano nelle orecchie, ho spostato la catena delle mie cuffie in soggiorno e invece di usare il WiFi tramite il mio cellulare, ho preso il segnale dal router e l'ho inviato al laptop tramite un Cavo di rete Ethernet RJ45. Lo ed ecco, un miglioramento immediatamente udibile della qualità del suono. Quello fu l'inizio della fine, usando il mio smartphone come modem.

Schema 2

Schema 2: router a catena di streaming-PC-DAC

Didascalia: L'uso di un router con un cavo di rete al PC ha portato a risultati udibili migliori.

Il router Internet

Il router Internet è il primo componente della catena del DAC e anche uno dei più importanti, spesso trascurato. Questo piccolo mini-computer converte il segnale DSL/ADSL del tuo provider di telecomunicazioni in un segnale di rete (Ethernet). Tuttavia, tutta l'elaborazione del segnale digitale genera "rumore" impercettibile all'orecchio, comprese le interferenze ad alta frequenza che vengono distribuite nella rete, interrompendo altri dispositivi e, nel peggiore dei casi, vengono trasmesse al DAC. È importante ridurre al minimo questo "rumore", motivo per cui l'ottimizzazione inizia con il router.

Ho letto in un articolo tecnico che il router Fritzbox è particolarmente adatto per applicazioni hi-fi, anche perché ha una vasta gamma di opzioni di impostazione del software. Ne valevano poco più di 230 franchi, il Fritzbox era fuori dagli schemi rispetto al router Sunrise.

AVM FRITZ!Box 7590 (A/CH Version) - kaufen bei digitec

Immagine: router Fritzbox 7590



Abbiamo quindi proceduto con le impostazioni di Fritzbox. È meglio utilizzare il router Fritzbox come router dedicato, il che significa che non ha altro compito che fornire il miglior segnale audio possibile. Il motto è: rallentare, rimuovere o disattivare attività come WLAN, ridurre la velocità di trasferimento dati da Gbit a Mbit (la musica in streaming richiede solo poca larghezza di banda), massima stabilità a scapito della velocità di trasferimento e disattivazione dell'accelerazione dei pacchetti (impostazione più importante ).

Si noti che ogni volta che si riavvia il router, l'accelerazione dei pacchetti viene riattivata, ma il resto delle impostazioni viene mantenuto. Ricordiamo che il Fritzbox può essere riavviato anche esternamente dall'operatore, ad esempio dopo un aggiornamento software. Quindi vale la pena leggere la posta di Fritzbox e controllare questa impostazione di tanto in tanto.

Collegamento alla presa a muro: Il Fritzbox non ha un ingresso RJ11 ma, come le uscite di rete, una presa RJ45.Ciò significa: Ordinare dall'elettricista, installare una presa a muro RJ45 adeguata e collegare la presa a muro al Fritzbox con un cavo Ethernet di alta qualità (non utilizzare il cavo in dotazione) Ecco alcuni screenshot in modo da poter trovare le impostazioni più rapidamente :

Streaming optimieren 01

Leggenda: durante lo streaming di musica, 100 Mbit sono ancora più sufficienti.

Streaming optimieren 01

Leggenda dell'immunità ai disturbi: anche qui il Fritzbox offre la possibilità di decelerare il router

Streaming optimieren 01

Percorso della legenda per l'accelerazione del pacchetto: troverai l'accelerazione del pacchetto in "Contenuto", quindi in fondo alla pagina "FRITZ!Box Support".


Paketbeschleunigung

Legenda dell'accelerazione dei pacchetti.: La disabilitazione dell'accelerazione dei pacchetti è l'unica impostazione che verrà ripristinata dopo il riavvio del router.

Alimentatori lineari vs alimentatori switching

Durante l'ottimizzazione della mia catena di streaming, ci sono stati un totale di tre grandi balzi in avanti (gli altri due dopo).

Il primo non è stato quello di alimentare il Fritzbox con l'economico alimentatore switching da 12 volt in dotazione, ma con un alimentatore lineare "silenzioso" e stabile realizzato per applicazioni hi-fi. Quindi ho preso l'alimentatore lineare a 12 volt del mio preamplificatore Belcanto dal mio impianto stereo e l'ho collegato al router. La differenza era così evidente che dopo pochi secondi il mio amico si è tolto le cuffie e ha detto "sono senza parole".

Anch'io sono rimasto sbalordito e dopo questa esperienza impressionante ho improvvisamente capito perché gli alimentatori switching economici fanno il loro lavoro ma sono semplicemente inadatti all'audio. I produttori di componenti audio di alta qualità a volte investono molti sforzi nell'alimentazione dei loro dispositivi, e con buone ragioni. Il tema degli alimentatori lineari ci seguirà quindi anche nei passaggi successivi.


Lo switch di rete

Sin dall'inizio, l'uso di uno switch realizzato o ottimizzato per l'audio è stata la seconda grande esperienza aha durante l'ottimizzazione della catena di streaming. La differenza è enorme e se il resto della catena di riproduzione è buono o abbastanza sensibile, noterai immediatamente il guadagno in termini di qualità del suono e musicalità.

Switch Immagine: switch SOtM sNH 10G

Anche se non serve questo switch per creare una rete con più dispositivi, ma solo come filtro in Collegato in serie, ad es. cavo Ethernet dal router in ingresso, un secondo cavo di nuovo in uscita al dispositivo di uscita (ad es. Mac/PC o streamer).

L'uso di una buona alimentazione lineare per lo switch aumenta nuovamente questo effetto, anche se non in modo così significativo. Ma il principio vale anche qui: evitare il più possibile di commutare gli alimentatori, questi non solo trasmettono il rumore al dispositivo collegato, ma hanno anche un effetto sulla presa multipla e quindi influiscono su tutti gli altri dispositivi collegati.

Quindi non utilizzare mai le diverse uscite del router, anche se può assumere la funzione di uno switch con le sue quasi quattro uscite per formare una rete.

Questo switch è di bassa qualità e, come abbiamo appreso sopra, dovremmo anche liberare il router da tutte le attività non necessarie, se possibile. Mi è venuta l'idea di usare un passaggio "audiofilo" da un video di fantastici olandesi (https://www.youtube.com/watch?v=Fok1d_VkfCk) facendo una sessione di ascolto in live streaming ospitata da vari interruttori. Una dichiarazione fondamentale che mi ha fatto alzare a sedere e prendere atto: "Qualsiasi interruttore è meglio di nessun interruttore.".Vari articoli specialistici ed esperienze di ascolto di audiofili lo hanno chiaramente confermato


Il motivo: gli interruttori realizzati per l'audio hanno clock più precisi. Ora si sta complicando, dobbiamo parlare di "jitter" (fluttuazioni di clock/jitter nei segnali digitali), ma poiché ho solo modeste conoscenze di ingegneria elettrica, vorrei dirlo agli esperti (https://www.youtube.com/watch?v=Fok1d_VkfCk).

Troverai molte spiegazioni sul web che spiegano perché il jitter ha un impatto negativo sulla qualità dell'audio. Oltre a clock precisi, i buoni switch hanno anche componenti che consentono l'isolamento galvanico (http://www.hifi-forum.de/viewthread-42-62.html), quindi questa è l'unica cosa che aiuta per trasmettere il segnale e per filtrare il rumore di fondo (rumore).

Un dispositivo nella catena di streaming ha quindi meno possibilità di influenzare negativamente gli altri con il suo rumore, quindi l'interruttore qui funge da filtro. Internet offre anche una varietà di spiegazioni su questo argomento elementare per l'audio.

A proposito, il "collega" peggiore e più rumoroso della tua combo è il Mac/PC, perché non è fatto per l'audio e con i suoi componenti (processore, regolatore di tensione, ecc.) e il un potente alimentatore switching interno per il rumore fornisce, in rete, ma soprattutto tramite la sua uscita USB, che inoltra il segnale audio direttamente al sensibile DAC.

Streaming optimieren 3

Schema 3: catena di streaming con router-switch-PC-DAC

Didascalia: L'interruttore audiophile è uno dei componenti più importanti nella catena di streaming.


Il server musicale/PC in streaming

Da allora il mio laptop è stato sostituito da un Mac mini più potente, che ora esegue l'app Qobuz. Il Mac mini non fa altro che la musica, ovvero un PC dedicato allo streaming che dovrebbe essere sgravato da quante più attività possibili (nessuna WLAN, niente Bluetooth, riflettore disattivato). Il Mac mini suonava un po' diverso dal laptop, ma non migliore, solo un po' diverso.

In una piovosa giornata invernale, per curiosità, ho scaricato il software audio a tutto tondo "Roon" (https://roonlabs.com ) dopo aver letto che il mio servizio di streaming Qobuz è anche disponibile da Roon può essere utilizzato.

Dopo le prime battute di musica, sono rimasto così sbalordito dalla migliore qualità audio tramite Roon che ho iniziato a pensare, a quanto pare Roon ha "BitPerfect" meglio sotto controllo rispetto all'app Qobuz. Anche il mio amico ha usato Qobuz e quando gli ho dato la mancia, ha detto il giorno dopo: "La tua mancia mi ha fatto risparmiare migliaia di franchi sull'attrezzatura hi-fi."

Roon non è gratuito, ma crea dipendenza e così convertirai la fase del test gratuito in un abbonamento, parola d'onore indiana ;-) Con le sue numerose opzioni, anche in termini di impostazioni audio (DSP), è una nuova tana del coniglio dove la curva di apprendimento non è così ripida .

Roon Labs - The audiophile player for music fanaticsImmagine: Roon

Giocatore HQ

HQPlayer è un software a pagamento che viene installato su Mac/PC e offre vari algoritmi di upsampling e downsampling e filtri adeguati. Roon è preparato per HQPlayer, il che significa che scegli HQPlayer per l'output (Roon Endpoint) invece del DAC.

Se anche il NAA (più su Network Audio Adapter NAA nella prossima sezione) supporta o può ricevere HQPlayer, HQPlayer funziona semplicemente in background e puoi continuare a utilizzare tutte le funzionalità di Roon come al solito.

L'upsampling con HQPlayer ha trasformato il mio DAC in termini di velocità, precisione e dimensioni del palco, ma un po' di musicalità è caduta nel dimenticatoio. Ma non tutti i DAC reagiscono allo stesso modo all'upsampling, quindi ha senso provare e hai una demo gratuita di 30 giorni da esplorare e provare di persona.

Ma: anche il tuo Mac/PC ha bisogno di molta potenza sotto il cofano, il carico di calcolo è enorme, con filtri ad alta intensità di calcolo la ventola si accende prima che tu possa contare fino a tre.

HQ Player

Immagine: Giocatore QG

Adattatore audio di rete (NAA)/Trasporto multimediale di rete

La terza e ultima grande esperienza aha in termini di qualità del suono: utilizzando un adattatore audio di rete NAA. Durante la lettura delle istruzioni di Roon, ho notato che raccomandano esplicitamente di non utilizzare l'uscita USB del Mac/PC per il DAC, ma di utilizzare un adattatore audio di rete NAA.

Quindi ciò significa non utilizzare l'uscita USB 3 rumorosa, con clock errato e mal alimentata del Mac/PC al DAC, ma ritrasmettere il segnale musicale tramite la rete Ethernet a un adattatore audio di rete NAA .

Quindi il NAA è puramente un'interfaccia tra la rete e il tuo DAC. Questo minicomputer con il proprio sistema operativo non fa altro che convertire il segnale musicale di Roon nel miglior segnale USB possibile tramite la rete Ethernet, in modo che il DAC possa svolgere il suo lavoro in modo ottimale.

Il tema dell'alimentazione ci raggiunge anche qui: un buon NAA, dotato di un alimentatore lineare, fornisce al DAC non solo il segnale musicale filtrato e sincronizzato in modo pulito, ma anche un'alimentazione a 5 volt di prima classe tramite il cavo USB per alimentare il DAC per alimentare l'unità USB che si trova lì. Sì, di norma, l'unità USB nel DAC non è alimentata dal DAC stesso ma dal lettore, quindi è necessario prestare attenzione anche all'alimentazione qui.

Come NNA, ho scelto un Sonore OpticalRendu perché viene fornito con un segnale musicale tramite una fibra ottica anziché un cavo di rame. Dopo lo switch, il segnale di rete Ethernet (cavo in rame) viene prima convertito in un segnale in fibra ottica (cavo in fibra ottica) da un media converter e solo successivamente inviato a OpticalRendu.

Sonore RenduImmagine: Sonore OpticalRendu

Questo ha il vantaggio che c'è un isolamento galvanico completo, nessuna interferenza elettrica può essere trasmessa, solo il segnale stesso forma di impulsi luminosi. Pertanto, il NAA è completamente isolato elettricamente da tutti i dispositivi precedenti. Naturalmente, l'NNA e il media converter sono alimentati da un alimentatore lineare con due uscite (7 e 9 volt) tramite buoni cavi CC schermati con connettori cilindrici.

Schema 4: catena di streaming con switch e NAA

Didascalia: questi componenti costituiscono l'estremità provvisoria della mia catena di streaming ottimizzata. Tutti i dispositivi, ad eccezione del Mac/PC e del relativo display, sono alimentati da alimentatori lineari e cavi CC schermati.


Streamer musicale

Certo, ci sono un bel po' di dispositivi, e l'intera installazione non è del tutto adatta nemmeno al matrimonio o alle famiglie. Ma se sei abbastanza nerd e idealmente hai una Caverna dell'uomo, non è così male. È sempre possibile nascondere qualcosa nella tecnologia e vari componenti hanno il chiaro vantaggio che i singoli dispositivi possono essere successivamente sostituiti con uno di qualità superiore, quindi c'è ancora spazio per successive ottimizzazioni o espansioni.

Puoi anche utilizzare uno streamer di alta qualità come sorgente per il DAC, quindi non hai bisogno di un Mac/PC o di un adattatore di rete audio. Lo streamer è collegato direttamente al DAC o addirittura il proprio DAC. In questo caso va direttamente dallo streamer all'amplificatore e alle cuffie/altoparlanti.

Questa "All In One Box" combina diverse attività contemporaneamente ed è collegata direttamente allo switch, che funge quindi da filtro a monte. Lo streamer può riprodurre musica in streaming (Tidal, Qobuz) e anche riprodurre i tuoi file musicali da CD rippati. Un buon streamer musicale è anche ottimizzato per l'audio e fornirà al DAC un segnale USB migliore rispetto a un Mac/PC.


Cablaggio

Il tema dei cavi è molto controverso nella comunità hi-fi e non dovresti mai pensare di poter portare una catena audio a un livello completamente nuovo, nemmeno con prodotti esclusivi scandalosamente costosi strofinati con olio di serpente. Eppure, secondo la mia esperienza, i cavi offrono spazio per spostare il suono nella direzione desiderata, un po', ma in modo evidente, una messa a punto, per così dire.

Comunque con Cavi USB: "Passion for Sound" è stato persino in grado di dimostrare queste differenze udibili tra i cavi USB mediante misurazioni (https://www.youtube.com/watch?v=zncAhs44sp8). Non vorrei dare consigli sui prodotti, ma non vorrei lasciare l'economico Oyaide NEO d+ USB Classe S non menzionato a questo punto. Mi ha davvero impressionato e ha fatto sembrare vecchi i cavi più costosi nella mia catena.

Sono riluttante a dare consigli sui prodotti, non vorrei lasciare l'economico Oyaide NEO d+ USB Class S non menzionato a questo punto, ne sono rimasto molto colpito e ho fatto sembrare vecchi i cavi più costosi nella mia catena.Oyaide Neon

Immagine: Oyaide NEO d+ USB Classe S

Ma uncavo di rete Ethernet realizzato anche per applicazioni audio porta un po' più di vita nella cabina. Non volevo crederci e mi è stato insegnato meglio con un auto-esperimento (Audioquest Cinnamon). Non so se valgono anche cavi Ethernet più costosi, non ho esperienza in merito, ma sono piuttosto scettico.

Supra

Immagine: cavo Ethernet Supra CAT

Cavo di alimentazione: C'è spazio per miglioramenti anche nel cablaggio di alimentazione dei componenti audio. Fidati delle tue orecchie e prova cavi economici ma schermati per applicazioni audio. Rivenditori affidabili sono anche disposti a prestarti un cavo per un fine settimana.

Inizia con un dispositivo, come il DAC, e se senti miglioramenti, vai avanti. Nel mio caso, un Supra si è dimostrato valido (soprattutto sul DAC), 20 euro al metro, salda la spina da solo e non devi vendere le tue cose per essere adeguatamente equipaggiato.

Supra LoRad

Immagine: Supra LoRAd 2.5

Il seguente principio si applica ai cavi in ​​generale: non esiste il cavo "migliore" (o più costoso), solo quello giusto per ottenere l'effetto di regolazione fine desiderato nella catena.

Un cavo più economico può sicuramente ottenere un effetto migliore di uno costoso, a seconda delle proprietà della catena in combinazione con il cavo. Quindi non andare troppo lontano in quella tana del coniglio, altre misure nella tua catena di riproduzione offrono più soldi per il dollaro.

Eppure: anche la misura più piccola conta, anche se appena udibile. La somma di tutti questi piccoli miglioramenti ti porterà alla fine un buon passo avanti.


Conclusione

Durante l'ottimizzazione della mia catena di streaming, ho notato tre fattori che si presentavano più e più volte:

  1. Evitare interferenze o rumori mediante isolamento galvanico dei singoli componenti della catena

  2. Buoni orologi per evitare il jitter

  3. La massima alimentazione possibile per i componenti per garantire silenziosità e stabilità


E esattamente gli ultimi due attributi caratterizzeranno bene i tuoi progressi nella qualità del suono. Tuttavia, queste misure di igiene del segnale non interessano tutti i DAC allo stesso modo.

I DAC più costosi e di alta qualità hanno già filtri e buoni clock integrati e sono quindi più resistenti ai segnali rumorosi o con un clock scadente. Eppure vari proprietari di costosi DAC riferiscono nei forum online di miglioramenti sonori dopo aver implementato le singole misure qui menzionate.

Direttamente da un Mac/PC tramite cavo USB a un DAC non è ovviamente l'ultima parola. Per svolgere il suo lavoro in modo ottimale, ha bisogno di elettricità pulita e stabile, silenziosità dalle interferenze e il minor jitter possibile, da qui tutto lo sforzo qui descritto.

Sono consapevole che non tutti voi potete implementare ogni singola misura, spesso un'intera famiglia condivide un router, niente con Mbit invece di GBit, quindi i ragazzi trasmettono solo TikTok pixelato e il la rivolta dei nani è inevitabile.

Ma solo alcune di queste misure significano che puoi goderti la tua musica un po' più intensamente. Le tue stesse orecchie sono i consulenti più affidabili e non ti deluderanno. Anche qui tutte le misure come checklist:

Elenco di controllo delle misure

  1. Presa a muro Ethernet RJ45 al posto del connettore RJ11
  2. Cavo di rete/Ethernet schermato buono dalla presa a muro al router (non utilizzare i cavi in ​​dotazione con il router)
  3. Switch di rete realizzato per l'audio
  4. Potente Mac/PC come lettore/server musicale o Roon Core (server, nodo centrale). Senza l'upsampling tramite Roon o HQPlayer, è sufficiente un Mac/PC o laptop meno potente.
  5. Streaming (Qobuz o Tidal) non tramite le loro app ma tramite Roon
  6. Controlla HQPlayer per l'upsampling, il software funziona con Roon sullo stesso Mac/PC o su un secondo Mac/PC in rete.
  7. Adattatore audio di rete (NAA) come Roon Endpoint per uscita USB su DAC
  8. Cavi di rete/Ethernet realizzati per l'audio dal router allo switch, da lì a Mac/PC e a NAA o streamer
  9. Buon cavo USB realizzato per l'audio
  10. Cavi CC schermati per l'alimentazione a bassa tensione di router, switch e NAA. Una buona selezione per il retrofitting è disponibile su www.ghenaudio.com
  11. Cavi alimentazione 230V schermati per tutti i componenti
  12. Buoni alimentatori lineari realizzati per l'audio per tutti i componenti

Questa lista non pretende di essere completa. Se anche tu hai avuto esperienza con l'ottimizzazione della tua catena di streaming, saremmo molto felici di ascoltare i tuoi commenti nei commenti.

Tommaso Paszti


Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare Thomas Paszti per il tempo e lo sforzo che ha dedicato a questo blog e spero che molti dei nostri clienti e lettori possano trarne beneficio.Grazie mille, Thomas! 🙌👍😊 

Altri blog di autori ospiti

Oriolus Szalayi - Recensione di The Vagrant Audiophile

Josh, il guru del cavo: Satin Audio Perseus (P)Recensione





0 commenti 0

lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione