Josh, der Kabel Guru: STE MIX W16 Hybrid-Kabel Review

Josh, il guru dei cavi: recensione del cavo ibrido STE MIX W16

Finalmente una nuova recensione di Josh Chan , che nel frattempo è sbocciato nel maestro Jedi dei cavi. Da quando Josh ha scoperto l'influenza dei cavi sul suono delle cuffie alcuni mesi fa, ha testato meticolosamente tutti i cavi su cui è riuscito a mettere le mani e sta persino lavorando alla sua panoramica grafica dei cavi testati! Grazie Josh per aver condiviso la tua saggezza con noi! 😉👍


Introduzione


L'uso dei cavi sugli IEM è un argomento interessante che riceve molta attenzione, soprattutto quando ci si chiede se abbiano effettivamente un impatto sul suono complessivo di un IEM.

Con questo in mente Il l'esperienza nell'uso dei cavi su IEM è altamente soggettiva e dipende da molti fattori diversi, tra cui: costruzione e materiali dell'IEM (armature bilanciate, driver dinamici, elettrostatici, ecc.), sorgente (DAP, lettore musicale, ecc.), tappi per le orecchie ( Silicone, schiuma, ecc.), la costruzione e i materiali del cavo (rame, argento, oro, ecc.) e le proprie preferenze di ascolto (sensibilità agli alti, sensibilità ai bassi, ecc.).

Nella mia esperienza e opinione personale, i cavi hanno sicuramente e senza dubbio un impatto sulla firma sonora complessiva di un IEM. Questo si presenta nei miei IEM come quelli di Empire Ears, su cui mi concentrerò nella mia recensione. Non misuro IEM con cavi diversi e mi affido a ciò che sento e percepisco.

Tuttavia, l'impatto di un cavo sul suono complessivo di un IEM varia a seconda dei fattori sopra menzionati. Non sorprende che un cavo abbia un impatto grande, minimo o nullo su un IEM.

La seguente recensione fornisce informazioni dettagliate sul seguente cavo STE:

STE MIX W16 (cavo ibrido argento + rame)

Mi concentrerò su come questo cavo influisce sui seguenti IEM:

  • Empire Ears Odin (Odin) con cavo standard (Stormbreaker)
  • Empire Ears EVO (EVO) con cavo standard (Genesis)
  • Empire Ears Valkyrie Mk II (Valkyrie) con cavo standard (Alpha IV Hybrid)
  • Kinera Nanna 2.0 con cavo standard


Le seguenti informazioni si basano esclusivamente sui miei pensieri, opinioni ed esperienze durante l'ascolto di IEM con determinati cavi. Non ho preso nessuna misura. Sono stato fortunato ad aver ricevuto vari cavi da Tom/Audio Essence per i test.

Inoltre, Empire Ears è noto per aver testato molto attentamente i propri cavi su IEM prima del lancio, quindi il miglioramento o il deterioramento della qualità del suono può variare da IEM a IEM.

A seconda delle tue preferenze tonali personali e di ciò che desideri ottenere, gli aumenti e le diminuzioni di determinate frequenze possono essere positivi o negativi. Abbassare gli alti può avere un effetto positivo, ad esempio, se si desidera ottenere una riproduzione degli alti più rilassata.


sorgente e tappi per le orecchie

Cayin N6II-Ti

Per i miei test ho utilizzato il Cayin N6ii Ti con la scheda R01 come DAP e sorgente. Per riprodurre la musica ho utilizzato l'APP USB Audio Player con la funzione Tidal integrata e la modalità Bit Perfect. Come tappi per le orecchie, ho usato i tappi per le orecchie Stock Final E su entrambi gli IEM.


musica

Ho ascoltato i seguenti brani per raccogliere le mie impressioni:

• Illenium - Fallen Embers (album intero)
• Hans Zimmer - Time (album Inception)
• Hans Zimmer - Why so grave? (album Dark Knight)
• Alan Walker - Faded
• The Franchize Boyz - Ridin 'Rims
• Aviici - Wake me Up
• Eminem - Non lo sai


Imballaggio

Nel complesso, la confezione del cavo è molto semplice e non esagerata. Il cavo STE viene consegnato in una semplice scatola bianca con una carta aziendale inclusa. Una custodia per il trasporto o altri accessori non sono inclusi.


Lavorazioni e materiali

STE MIX W16

Il cavo STE Mixed Cu + Ag (STE Mixed Cable) è costituito dal rame e dall'argento più puri ed è fornito in una configurazione a 16 fili. Nonostante la costruzione a 16 fili, il cavo non è ingombrante o pesante e si adatta comodamente alle mie orecchie. Non c'era alcun rumore del cavo durante il mio test.

La lavorazione del cavo è di qualità molto elevata nel complesso e puoi sentire che è un cavo premium. A prima vista e quando lo tocchi, puoi vedere che la treccia è distribuita uniformemente e il cavo stesso è morbido.

Il cavo è molto, molto morbido: uno dei cavi a 16 fili più morbidi che abbia mai incontrato. Il cavo è avvolto in tessuto nero fino alla Y-split. Sul resto del cavo puoi vedere i fili di rame e argento.

STE MIX W16

L'estremità e lo spacco a Y sono realizzati in tubo di titanio grigio scuro. Il passacavo è in gomma nera.

Impressioni sonore dettagliate

Orecchie dell'Impero ODIN

Empire Ears Odin

Le seguenti impressioni sonore si basano sul mio confronto tra il cavo standard dell'IEM, lo Stormbreaker (1299 CHF) e il cavo STE MIX W16 (499 CHF).

Firma sonora complessiva dell'Odin con il cavo misto STE

Il cavo misto STE crea una firma sonora sull'Odin leggermente accentuata al centro e nella alti. Il basso profondo è ancora profondo e il basso è incisivo. I medi e gli alti sono ancora presenti e sono il fulcro della firma sonora. Non c'era sibilo o ruvidezza. La scena sonora è stretta sia in larghezza che in altezza. I medi suonavano nitidi e chiari e gli alti sembravano rilassati.

Rispetto allo Stormbreaker, il cavo misto STE ha ritirato tutte le frequenze sonore all'ODIN. La differenza più grande è stata la riduzione della larghezza e dell'altezza del palcoscenico. Ecco perché preferivo ancora il cavo Stormbreaker sull'Odin.


bassi profondi e bassi

Bassi profondi e bassi ridotti. C'era ancora una forte pressione sui bassi, ma era ovvio che il sub-basso e il basso non erano così profondi e strutturati rispetto allo Stormbreaker.


Medio

I medi sono stati leggermente ridotti rispetto allo Stormbreaker, il che potrebbe interessare le persone a cui non piace l'enfasi sui medi di Odino. Sono ancora rivolti in avanti, ma non così lontano come sullo Stormbreaker. I medi sono molto dettagliati e chiari, ma il suono è complessivamente più caldo a causa del palcoscenico sonoro ridotto menzionato di seguito.


Altezze

Gli alti erano più rilassati e meno frizzanti di quelli di Odin. Simile ai medi, non erano così avanti rispetto allo Stormbreaker, ma erano ancora più avanti rispetto agli IEM dal suono neutro. Questo potrebbe essere adatto a coloro che preferiscono le altezze rilassate di Odino.


Palcoscenico

La scena sonora è stata notevolmente ridotta con il cavo misto STE rispetto all'Odin. Il palcoscenico non era così ampio e alto come con lo Stormbreaker. Nella mia esperienza, questa è stata la più grande differenza tra lo STE Mixed Cable e lo Stormbreaker sull'Odin.

Orecchie Impero VALKYRIE MKII

Empire Ears Valkyrie MKII

Le seguenti impressioni sonore si basano sul mio confronto tra il cavo standard dell'IEM, l'Alpha IV Hybrid (299 CHF) e il cavo STE MIX W16 (499 CHF) .


Suono complessivo del Valkyrie MK II con il cavo misto STE

La firma sonora del Valkyrie MK II con il cavo misto STE ha prodotto un suono chiaramente accentuato di bassi e medi o a forma di V. Il basso profondo è profondo e potente e il basso è incisivo. I medi sono rivolti in avanti e molto dettagliati. Le voci e gli strumenti suonavano in modo fantastico ed erano molto dettagliati con molta consistenza. Gli alti sembravano rilassati. Non c'era sibilo o ruvidezza. Il palcoscenico era stretto e non ampio.


Confronto con il cavo ibrido Alpha IV

A mio parere, il cavo ibrido STE si sposa molto bene con la firma sonora a forma di V del Valkyrie MK II. Consente al Valkyrie MK II di mantenere la sua raffinata firma a forma di V con bassi profondi e cristallini , medi leggermente rivolti in avanti . Rispetto all'Alpha IV Hybrid, i bassi profondi sono ridotti, i bassi sono equivalenti e i medi e gli alti sono meno presenti.

Il palcoscenico è più stretto e non così ampio. Pertanto preferisco ancora il cavo ibrido Alpha IV sul Valkyrie MK II, sebbene il cavo misto STE sia ancora un'ottima alternativa per ridurre i medi e gli alti rispetto alla configurazione originale di Empire Ears.


Bassi profondi e bassi

I bassi profondi sono ancora profondi e molto simili al cavo Alpha IV Hybrid, ma non così profondi. Il basso è molto simile, ma a volte era un po' più potente con un decadimento più breve.


Medio

I medi suonavano alla grande e corrispondevano all'accordatura generale a forma di V del Valkyrie MK II, ma non erano così lungimiranti rispetto al cavo Alpha Hybrid IV.


Altezze

Gli alti erano più rilassati e non così lontani rispetto al cavo ibrido Alpha IV. Ho letto da qualche parte su Internet che le persone sentono una certa durezza nella gamma delle alte frequenze. Il cavo misto STE aiuta a contenere questi problemi se qualcuno ha sperimentato questa difficoltà.


Palcoscenico

Il palcoscenico è stato ridotto e non era né ampio né alto.

Orecchie Impero LEGEND EVO

Empire Ears Legend EVO

Le seguenti impressioni sonore si basano sul mio confronto tra il cavo standard dell'IEM, il Genesis (399 CHF) e il cavo STE MIX W16 (499 CHF).

Suono complessivo del Legend EVO con il cavo STE MIX W16

La firma sonora del Legend EVO con il cavo misto STE ha prodotto un suono molto pesante , abbinato a medi e altezze accentuati. Il basso profondo era profondo e il basso era incisivo e non copriva i medi e gli alti. I medi sono ancora presenti e mantengono il loro alto livello di dettaglio e morbidezza. Voci e strumenti suonano in modo fantastico. Gli alti sono rilassati e non ci sono segni di sibilo o durezza. Il palcoscenico era stretto.

Confronto con il Legend EVO con cavo Genesis

Con il cavo misto STE, il Legend EVO mantiene le sue caratteristiche di basso pesante, ma le riduce l'intero palcoscenico sonoro e fa retrocedere leggermente i medi e gli alti. Inoltre, secondo me, viene ridotta anche l'influenza dell'Arma X-Bone Conduction Driver. Nel complesso, ho preferito il cavo Genesis sull'EVO.

Tiefbass & Bass

I bassi profondi sono ancora molto presenti e profondi, ma non arrivano fino al cavo Genesis. Il basso è più o meno lo stesso e il Legend EVO conserva ancora la stessa struttura dei bassi. Un'altra differenza notevole è stata il peso inferiore dell'Arma X. Nella mia esperienza, ho avuto la sensazione che mi mancasse quella "grinta" in più e l'effetto 3D che era più evidente con il cavo Genesis.


Medio

I medi suonavano alla grande, ma non erano così presenti rispetto all'EVO con il cavo Genesis. Puoi sentire che i medi sono ora tirati indietro e si trovano in modo più uniforme nella curva di risposta in frequenza.
Treble: Simile ai medi, gli alti erano un po' più rilassati e non così in avanti come con il cavo Genesis. Gli stessi effetti si sentivano ancora rilassati.


Palcoscenico

Il palcoscenico è stato ridotto e non era così ampio e alto.


Kinera Nanna 2.0

Kinera Nanna 2.0

Suono complessivo del Kinera Nanna 2.0 con il cavo STE MIX W16

La firma sonora del Legend EVO con il cavo STE misto è risultata in un suono molto pesante, abbinato a medi e alti accentuati. Il basso profondo era profondo e il basso era incisivo e non copriva i medi e gli alti. I medi sono ancora presenti e mantengono il loro alto livello di dettaglio e morbidezza. Voci e strumenti suonano in modo fantastico. Gli alti sono rilassati e non ci sono segni di sibilo o durezza. La scena sonora era stretta.

Confronto con il Kinera Nanna 2.0 con cavo standard

Il cavo misto STE ha avuto la maggiore influenza sul suono del Kinera Nanna 2.0 rispetto a tutti gli altri IEM che ho testato sopra.

Rispetto al cavo standard del Kinera Nanna 2.0, il cavo STE si basa sulle basi di questo cavo e rende il Nanna 2.0 ancora migliore. I bassi erano alzati e più dettagliati, i medi e gli alti erano un po' più avanti e super dettagliati.

A mio parere, il cavo STE MIX W16 e il cavo STE CU W16 hanno avuto gli effetti più positivi sul Kinera Nanna 2.0. Ho preferito lo STE CU W16 allo STE MIX W16 perché offre un soundstage ancora più ampio e un basso leggermente più profondo.

Subbass & Bass

Il sub-basso è ulteriormente ampliato e va più in profondità rispetto al cavo standard. Lo stesso vale per il basso, che è ancora incisivo ma con più incisività e autorità. L'intera struttura dei bassi è ancora molto dettagliata.


Medio

I medi si sono spostati un po' più avanti e hanno guadagnato in dettaglio.


Altezze

Simile ai medi, gli alti si sono spostati un po' più in avanti e brillano un po' di più.


Palcoscenico

Il palcoscenico sonoro è aumentato sia in altezza che in larghezza rispetto al cavo standard.


Conclusione

Lo STE MIX W16 è un cavo eccellente, sia dal punto di vista sonoro che estetico. La lavorazione complessiva del cavo è eccellente e lascia una bella sensazione. Con gli Empire Ears IEM, il cavo misto STE ha ridotto un po' la scena sonora e controllato i medi e gli alti.

Con il Kinera Nanna 2.0, lo STE MIX W16 ha alzato i bassi e ha decisamente aperto un po' di più il palcoscenico, il che è stato un adattamento molto gradito per i miei gusti. Ho preferito usare il cavo misto STE sul Kinera che sugli IEM Empire Ears.

Pertanto sono felice di dargli una valutazione complessiva di: 8/10


Blog più interessanti

Un po' di sfarzo: il cavo in-ear Eletech - Audio Essence

Un po' di più: cavo di aggiornamento Plussound Unboxing - Audio Essence

Empire Ears Legend EVO - Recensione completa di Josh Chan - Audio Essence

Cayin N6ii-Titanium R2R DAP Unboxing e prime impressioni - Essenza audio

Warhaft divine - Empire Ears Odin - Audio Essence

.

0 Kommentare 0

Hinterlassen Sie einen Kommentar

Bitte beachten Sie, dass Kommentare vor der Veröffentlichung freigegeben werden müssen