Empire Ears Legend EVO - Komplettes Review von Josh Chan

Empire Ears Legend EVO - Recensione completa di Josh Chan

A partire da oggi, gli autori ospiti pubblicheranno le loro impressioni e recensioni sui prodotti qui sul blog. Vorrei lasciare che i nostri clienti dicano la loro ancora di più in futuro. Quindi chiunque desideri condividere una recensione o impressioni su un prodotto qui è il benvenuto!

Inizia con Joshua Chan, collega audiofilo e cliente di Audio Essence. Grazie Josh per la tua recensione!

Introduzione

Ciao a tutti,

Ho avuto la fortuna di provare una demo di Empire Ears Legend EVO (EVO) di Audio Essence / @TomKorn. Sono stato in grado di ascoltarli per circa 10+ ore (grazie TOM x1000!!). Il dispositivo che ho ricevuto era già bruciato da 50 ore. Mi rendo conto di non aver ancora raggiunto il traguardo delle 100 ore, quindi le mie impressioni potrebbero cambiare in un secondo momento.

Sono abbastanza nuovo nel mondo degli IEM e ho iniziato a dedicarmi a questo hobby solo nel 2021. Tuttavia, voglio condividere alcune delle mie prime esperienze con l'EVO.

Disclaimer: questi sono solo i miei pensieri e opinioni, che potrebbero non riflettere le esperienze degli altri. Per quanto riguarda la musica, mi piace ascoltare un'ampia gamma di generi da EDM, Hip Hop, RnB, Pop/Rock, Kpop a Classical. I miei artisti di prova includono Illenium [Fallen Embers Album], Avicii [Wake me Up], Arty [Avalanche], Dem Franchize Boyz [Ridin Rims], Eminem [You Don't Know], Linkin Park [One More Light REMIX ft Steve Aoki ], Fallout Boy [Le mie canzoni sanno cosa hai fatto al buio] e Hans Zimmer [Batman Dark Knight e Inception (!)].


fonte

Ho usato la Cayin N6ii Ti con la scheda R01. Per cominciare ho usato gli auricolari Final E standard e il cavo Genesis, ma in seguito ho arrotolato un po' gli auricolari e il cavo. Per la riproduzione musicale ho utilizzato l'app USB Audio Player pro con Bit Perfect Mode e Tidal.

Confronto tra gli IEM


Durante i miei test, ho abbinato il Legend EVO con il ODIN, il Valkyrie MK II e il mio ricordo di ascolto del Legend X OG confrontato.


Impressioni complessive

The Legend EVO è l'IEM più notevole per i fan dei bassi al momento in cui scrivo. Mi ha dato la migliore esperienza di bassi di qualsiasi IEM senza compromettere troppo la qualità generale del suono. Empire Ears ha davvero colpito nel segno con questo IEM perché in qualche modo sono riusciti a sviluppare un IEM che ha una risposta dei bassi così profonda ed è comunque in grado di riprodurre altre frequenze sonore come i medi e accentuare gli alti. C'è anche un incredibile palcoscenico sonoro e un alto livello di riproduzione dei dettagli.

Il basso è il protagonista dello spettacolo. La qualità, la consistenza e la quantità dei bassi è incredibile. Questi IEM sono stati progettati per tirare fuori i bassi migliori e ci sono riusciti. I medi e gli alti sono un po' ridotti per me personalmente, ma al posto giusto per enfatizzare i bassi. La qualità generale del suono è una serie di compromessi e Empire Ears ha sicuramente trovato il giusto equilibrio.

In base ai materiali che lo accompagnano (auricolari, cavi, ecc.), valuterei l'EVO come segue (10=migliore):

  • Bassi: 10/10
  • Medio: 9/10
  • Altezze: 9/10
  • Imaging: 9/10
  • Sfondo sonoro: 9/10


Segnale acustico generale

La caratteristica sonora generale dell'EVO è che si tratta di un IEM con bassi pesanti. Il basso è chiaramente più presente di tutte le altre frequenze ed è tutt'altro che neutro. È sicuramente un IEM divertente e coinvolgente nella musica. C'è una quantità ENORME di bassi.

CONSIGLIO PRO

Ho ascoltato per la prima volta l'EVO appena uscito dalla scatola e poi di nuovo 50 ore dopo quando ho ricevuto l'unità demo. Quando ho sentito per la prima volta l'EVO Una volta sentito, non ero un grande fan del posizionamento dei medi e degli alti perché sentivo che erano un po' arretrati. Dopo l'importazione, i medi e gli alti sono migliorati in modo significativo.

Per curiosità, ho collegato il cavo Stormbreaker di Odin all'EVO. A mio parere e in base alle mie preferenze sonore, questa è stata la migliore esperienza sonora che ho avuto con l'EVO e negli ultimi tempi con un IEM diverso da ODIN. I medi e gli alti erano ora un po' più presenti, mentre la presenza dei bassi dell'EVO è stata mantenuta. Quella era pura MAGIA.



Bassi

Il basso...è...RE.

Il basso dell'EVO è supportato da due W9+ Dynamic Drives (DD) e un driver Weapon X (WX). La combinazione di tutti questi elementi si traduce in una notevole risposta dei bassi che non ho mai sentito in un IEM. Nel complesso direi che c'è una fantastica struttura dei bassi, quantità e qualità. Quando è necessario il basso, si alza a tutto vapore e quando non è necessario sfuma in sottofondo, ma non così tanto da soffocare il resto del suono.

La struttura e la profondità dei bassi sono sempre presenti quando è necessario. Quando ascolti "Hans Zimmer - Why so Serious (Batman, Dark Knight Album)" puoi sentire chiaramente i diversi livelli, trame e profondità del basso. Tutti i driver dei bassi spingono e tirano, se necessario, con note di basso profonde e danno agli strumenti un tocco in più: puoi letteralmente sentire come vengono suonate le corde delle chitarre.

L'introduzione di Weapon X ha portato i bassi di questo IEM a un nuovo livello e ottieni un effetto davvero rimbombante. Quando ascolto "Linkin Park / Steve Aoki - One More Light Remix" il sub-basso raggiunge una profondità senza precedenti. Ho avuto un'esperienza simile ascoltando "Arty - Avalanche". C'è un fantastico calo del basso in "Illenium - Crazy Times ". l'ultimo ponte della canzone. Con l'EVO, il calo del basso è meraviglioso qui in quanto scava in profondità e riesce a mantenere la chitarra elettrica di sottofondo in posizione.

Sui classici dell'hip-hop "Dem Franchize Boyz - Ridin Rims" e "Eminem - You Don't Know" il calo dei bassi all'inizio di queste canzoni è incredibilmente denso, con una grande quantità di punch e THUMP, Nonostante tutta la presenza dei bassi, non sovrasta l'altro suono frequenze molto e non si traduce nemmeno in un suono fangoso. Nel complesso, i bassi dell'EVO sono davvero sorprendenti. È interessante notare che la presenza dell'Arma X rende un'esperienza sonora ancora più piena e ti immerge in determinate tracce.

Medi e Altezze

Con mia sorpresa, data la presenza di bassi pesanti, i medi sono molto ben dettagliati. Strumenti e voci sono ben posizionati e si fondono naturalmente nel suono generale. Sono molto contento di questa messa a punto, ma posso capire che alcune persone preferirebbero che i medi e gli alti fossero un po' più avanzati o che fossero un po' più vivaci. Questo diventa molto chiaro, ad esempio, quando si sente prima l'ODIN e poi si passa immediatamente all'EVO. Secondo me, l'accordatura è così impressionante che si sentono davvero i dettagli di tutti gli strumenti e le voci senza essere troppo "annegati" nel basso.

Illenium combina molti strumenti diversi nelle sue tracce EDM, in modo simile ad Avicii in "Wake Me Up". In "Wake me Up" di Avicii puoi davvero sentire e sentire la chitarra mentre il basso risuona in sottofondo. La voce è piacevole e ben inserita in ogni canzone che ho ascoltato. Per titoli più tecnici, ad es. B.Hans Zimmer, gli strumenti suonavano in modo fantastico e grazie all'imaging e al soundstage fantastici ottieni un'esperienza di ascolto davvero coinvolgente

Per la musica rock/pop, ho suonato "Fall Out Boy - My Songs Know What You Did in the Dark" e ho scoperto che EVO eseguiva questa canzone molto bene. Le chitarre elettriche e le voci suonavano in modo fantastico e ben posizionato. Il basso extra in sottofondo ha dato alla canzone più corpo ed energia. Se fossi davvero esigente qui, i bassi potrebbero essere troppo per alcuni, specialmente se confrontati con l'ODIN.

Per quanto riguarda gli alti, ho sentito che rispetto ai medi e ai bassi erano un po' più rilassati, ma essendo una testata per basso IEM era dove dovrebbe essere. È importante notare che alcuni potrebbero trovare i medi e gli alti troppo rilassati o leggermente sottovalutati. Secondo me sono posizionati dove devono essere e quindi si adattano alla firma sonora complessiva dell'EVO. Non ho notato alcuna sibilo con l'EVO.

Soundstage e imaging

Il soundstage e l'immagine degli EVO sono eccellenti. Il palcoscenico sonoro è decisamente ampio, offrendo spazio sufficiente in termini di larghezza e altezza per capire davvero cosa sta succedendo in un pezzo. Anche l'immagine è impressionante e l'EVO offre all'ascoltatore un'esperienza dettagliata. L'EVO è sicuramente un IEM tecnico.


Confronta

EVO vs ODIN:

Secondo me, questi due IEM sono impressionanti a modo loro e hanno le loro somiglianze e differenze. Si completano molto bene a vicenda e coesisteranno perfettamente nella raccolta IEM di chiunque.

La più grande differenza tra i due è che l'ODIN ha una caratteristica sonora molto più prominente nei medi e negli alti e meno bassi rispetto all'EVO. La qualità dei bassi è molto simile alle mie orecchie, ma con Weapon X nell'EVO si ottengono bassi e quantità significativamente maggiori.

In termini di riproduzione del suono e immagini, tuttavia, ODIN ed EVO sono più simili di quanto molti pensino. Il soundstage dell'EVO è quasi alla pari con l'Odin, indipendentemente dalla presenza dei bassi. L'ODIN ha ancora il vantaggio quando si tratta di soundstage, immagini e caratteristiche tecniche, ma solo appena.

Con auricolari, cavi, ecc. standard, preferisco musica meno pesante con l'Odin, come B. musica classica, ma dipende dalle tue preferenze. Con l'Odin, ad esempio, tutti i dettagli della musica classica vengono riprodotti con sufficiente enfasi dei bassi. Tuttavia, ci sono anche persone che preferiscono la musica classica o le colonne sonore di film con più presenza e profondità dei bassi, e quindi l'EVO è più adatto.

Per i generi più pesanti come EDM e Hip Hop, l'ODIN è un fantastico IEM, ma l'EVO dà a quelle tracce quel tocco in più. Alla fine della giornata, si tratta di preferenze personali.

EVO vs Valkyrie MK II:

Nessuno ha ancora menzionato questo confronto e ho pensato che sarebbe stato interessante portarlo in primo piano. Il Valkyrie MK II è un IEM a forma di V, ma secondo me non è un classico IEM a forma di V in cui il sub-basso copre tutto, ma piuttosto un IEM tecnicamente raffinato a forma di V in cui anche i medi e gli alti hanno una possibilità devono brillare. Il Valkyrie MK II è uno dei miei iEM preferiti per la musica dai bassi pesanti grazie alla sua energia e al posizionamento dei medi e degli alti in tutta la firma del suono. A mio parere, l'EVO prende una fetta del Valkyrie MK II e migliora tutto ciò che fa in modo esponenziale (x1000) - la quantità e la qualità dei bassi, la messa in scena del suono e l'immagine vengono portate al livello successivo.Combinando questo con i miei commenti che confrontano l'ODIN, l'EVO eredita parte del DNA dell'ODIN in termini di riproduzione sonora e qualità dell'immagine e si ottiene un fantastico IEM per la testa del basso Questo non vuol dire che il Valkyrie MK II sia un cattivo IEM, in realtà è un fantastico IEM, riguarda più il fatto che ci sono alcune somiglianze tra questo e l'EVO di cui potresti non essere a conoscenza.

EVO vs. Legend X:

Ho esperienza con il Legend X OG e secondo me il Legend EVO è un chiaro aggiornamento del Legend X. Il basso dell'EVO è tecnicamente migliore in termini di quantità e qualità. Con il Legend X OG, ho sentito che il sub-basso era un po' troppo presente e in posti dove non era necessario. L'EVO risolve questo problema e controlla il sub-basso. Anche il palcoscenico sonoro è più ampio e le possibilità di imaging sono decisamente migliori secondo me.


Sperimentazione con diversi cavi per auricolari

Tappi per le orecchie

Ho testato l'EVO con le punte Final E di serie, CP 155 e JVC Spiral Dots. Ho usato le taglie dalla M alla L. A mio parere, l'EVO ha bisogno di un accoppiamento stretto attorno alla presa per consentire un uso corretto del sistema di conduzione ossea Weapon X.

Senza una stretta aderenza attorno alla presa, l'effetto dell'Arma X viene indebolito e quindi ridotto. Con questo in mente, il CP 155 ha una vestibilità più ampia attorno alla volata dell'EVO e quindi non ottiene i bassi migliori dall'EVO. Sebbene gli ugelli a spirale JVC siano leggermente migliori, non forniscono comunque la stessa quantità di bassi dei Final E Tips. Pertanto, i Final E Tips hanno ottenuto la migliore riproduzione dei bassi e quindi il miglior suono dall'EVO.

cavo

Ho testato molti cavi con Legend EVO. In particolare, ho ascoltato l'EVO usando il cavo originale Genesis, l'ODIN Stormbreaker e il Satin Audio Chimera II X8. Nel complesso, il miglior cavo per me è stato lo STORMBREAKER.

Con lo Stormbreaker, i medi e gli alti hanno avuto un po' più di risalto, risultando in una delle migliori esperienze di ascolto che ho avuto con un IEM. Per le mie orecchie e le mie preferenze sonore, c'era un perfetto equilibrio tra medi, alti e ENORMI quantità di bassi. È stato un piacere e lo Stormbreaker ha mantenuto il suo posto sull'EVO per un po'.

Naturalmente, il livello di dettaglio e di scala non raggiunge il livello dell'ODIN, ma l'EVO non è fatto per questo comunque, in quanto sono diversi sotto questo aspetto. Quello che ho apprezzato di più è che gli alti e i medi si sono fatti avanti abbastanza per le mie preferenze tonali. Il cavo Genesis ha dato all'EVO probabilmente la sua firma sonora più unica, ed è stato sicuramente un buon abbinamento.

Il Satin Audio Chimera II X8 è un cavo in rame e argento che ha avuto un effetto interessante sull'EVO. I medi e gli alti sono leggermente avanzati e la quantità e la qualità dei bassi era ancora presente, ma il soundstage e l'immagine sono stati ridotti rispetto al cavo Genesis e allo Stormbreaker.

Per quanto riguarda la qualità del cavo, quindi il Il cavo Genesis è davvero comodo da usare, anche se alcuni potrebbero trovarlo un po' rigido. Non mi disturba né causa problemi di rumore del cavo, ma ho avuto esperienze con altri cavi (ad es. PlusSound, Satin Audio, PWA Stormbreaker) che sono più fluidi da maneggiare e utilizzare.


In forma

The Legend EVO è un GRANDE IEM. È il più grande IEM che conosco dalla gamma di prodotti Empire Ear. La calotta stessa è più grande di quella di Odin, Valkyrie MK II e Legend X OG, ma la lunghezza dello stelo è leggermente più lunga.Per le mie orecchie l'EVO si adatta bene e sono stato in grado di indossarlo per 3 ore senza dolore.Questo può essere dovuto agli E-Tips finali che forniscono una migliore vestibilità sull'EVO rispetto agli auricolari profondi (es. CP 155) . Se hai problemi di adattamento ODIN, penso che avrai anche problemi EVO. È meglio provarli tu stesso.


Altre considerazioni

Appena fuori dagli schemi, Legend EVO non suonava come mi aspettavo. I bassi erano un po' gonfi e i medi e gli alti erano ridotti. Col passare del tempo e ho ascoltato gli IEM oltre le 50 ore, mi è sembrato un nuovo IEM. I medi e gli alti si sono fatti avanti e al loro posto, e la firma sonora complessiva è stata migliorata. È importante concedere a questi IEM un po' di tempo prima di provare ad apprezzare appieno ciò che stanno cercando di ottenere.


Specifiche

  • 2 W9 + subwoofer
  • 5 driver di armatura bilanciati di precisione
  • Driver ultra conduttore osseo per arma X
  • Cover synX a 9 vie
  • Architettura a due righe
  • Tecnologia di mitigazione della risonanza ARC
  • Impedenza: 4,5 ohm a 1kHz
  • Risposta in frequenza: 5Hz-35kHz
  • Sensibilità: 103dB @ 1kHz, 1mW
  • Cavo in rame OCC ultra puro Empire X PWAudio "GENESIS", connettore Pentaconn 4.4


Conclusione

Il team di Empire Ears ha sviluppato uno degli IEM più impressionanti di sempre. Sebbene l'EVO sia fatto su misura per i bassisti, è sicuramente un IEM da ammirare da tutti gli audiofili. Se ami BASS BASS BASS BASS adorerai Legend EVO.

Ben fatto - @Jack Vang!! In conclusione, spero che la mia prima recensione di Legend EVO vi sia piaciuta e spero di pubblicare altre recensioni su altri IEM Empire Ears come ODIN nel prossimo futuro.

Di Joshua Chan

Altri blog sull'argomento

È evoluzione, piccola: Empire Ears Legend Evo unboxing e prime impressioni – Audio Essence

Battle of the Bass Gods: confronto tra Empire Ears Legend EVO con Legend X e Odin - Audio Essence

.

0 Kommentare 0

Hinterlassen Sie einen Kommentar

Bitte beachten Sie, dass Kommentare vor der Veröffentlichung freigegeben werden müssen